Mark Geary & Mardi Gras: il viaggio nella musica irlandese continua

55560520_10157214112297445_1699518284149293056_o

“La gente irlandese e quella italiana hanno lo spirito vicino” cosi Bono degli U2 esordì dal palco dei concerti italiani del “The Joshua Tree Tour” del 1987.

E in effetti ci sta sempre un legame forte tra i due popoli che i Mardi Gras hanno sempre tenuto vivo nella loro musica.

Sin dalle prime recensioni su “Hot Press” (“La band ha la giusta etica di lavoro che li porterà ad avere successo e valgono la spesa del biglietto per andarli a vedere sia in città, che a Roma in Aereo”) e dai primi tour dove arrivarono sul palco della culla del rock irlandese e non ovvero il “Whelans” la band ha tenuto vivo il legame con quel mondo.

Dopo aver musicato una poesia di W.B.Yeats “Men improve with the years” assieme a Liam O’Maonlai degli Hothouse Flowers (definito da Bono la “voce soul bianca più bella del mondo” ) e aver inciso “Road Song” con Mundy ecco che i Mardi Gras fanno uscire due singoli assieme a Mark Geary uno dei songwriters dublinesi più amati

Già al fianco di Jeff Buckley al Sin-E  durante gli anni di permanenza a New York, Mark Geary ha fatto uscire sei album e lo si vede spesso in tour con Glen Hansard.(con il quale suonerà il 26 Luglio all’Anfiteatro del Vittoriale, unica data italiana)

Dice Mark Geary:

«Ho cominciato a suonare in Italia due anni fa il mio grande amico Glen Hansard mi disse che c’era interesse per la mia musica e che avrei dovuto provarci. La gente, la cultura, il cibo, il modo di vedere la vita: siete un’ispirazione. Ho incontrato band come Fireplaces e Mardi Gras e ho legato con musicisti del vostro paese.  Ho imparato che la magia sta nella condivisione»

MARK GEARY & MARDI GRAS: ADAM & EVE/GINGERMAN

Ecco le due video story del loro incontro

Adam & Eve” e “Gingerman” sono contenute nel primo album di Mark Geary “33 1/3 Grand Street” e sono ora rivissute da Mark Geary e i Mardi Gras.